I TOP 4 LATI NEGATIVI
DELLE SOLUZIONI ON-PREM

Data di pubblicazione: Ottobre 2020 ; Categoria: Colocation

INTRO

Nonostante il crescente allontanamento dalle infrastrutture on-prem, molte aziende non hanno ancora iniziato questo cambio per il timore di processi lunghi e complicati. Tuttavia, è utile prestare una maggiore attenzione agli aspetti negativi che non sempre vengono presi in considerazione (se non troppo tardi):

LATI NEGATIVI

INTERRUZIONI DI CORRENTE
Una delle situazioni più pericolose per le aziende con soluzioni on-prem sono le interruzioni di servizio. I guasti alle macchine e le interruzioni di corrente possono portare a tempi di stop che, anche se minimi, hanno gravi ripercussioni sul fatturato e e sulla reputazione aziendale.

I Data Center con un sistema ridondato garantiscono continuità di alimentazione e connettività. Inoltre, il personale è in grado di affrontare i problemi in modo rapido ed intervenire immediatamente, per evitare qualsiasi conseguenza.

SCALABILITÀ LIMITATA
Le aziende crescono costantemente e così le loro infrastrutture IT. Gli spazi limitati, il tempo da dedicare alla loro implementazione ed il budget sono la maggior parte delle volte ostacoli per molte aziende, indipendentemente dalle dimensioni. L’unico modo infatti per implementare una soluzione on-prem è attraverso costanti investimenti.

I Data Center consentono invece alle aziende di crescere ed espandersi nel tempo in base alle necessità ed in modo rapido, passando da un modello CAPEX ad uno OPEX.

RISORSE
Per rimanere operative le infrastrutture on-prem richiedono la presenza di professionisti con specifiche caratteristiche tecniche. In caso di interruzione o guasto delle macchine, infatti, la struttura ha bisogno di un intervento immediato. Questo implica un elevato costo di assunzione e di formazione continua.

Affidarsi ad un Data Center implica avere personale specializzato che monitora continuamente la struttura per mantenere al sicuro le infrastrutture IT dei clienti. Questo permette alle aziende di concentrarsi esclusivamente sul proprio core business.

INTERRUZIONE DELLA CONNETTIVITÀ
Le infrastrutture on-prem per definizione, si basano su un unico feed di connettività integrato nell’edificio e solitamente hanno poca scelta a livello di carrier. Questi aspetti rendono l’intera infrastruttura estremamente vulnerabile: una semplice rottura della fibra o attacchi DDoS potrebbero causare interruzioni prolungate con gravi conseguenze.

I Data Center garantiscono la continuità operativa grazie a un sistema completamente ridondato su percorsi multipli e una larghezza di banda ad alta velocità anch’essa ridondata.

Pianifica lo spostamento della tua infrastruttura on-prem affidandoti ad un Data Center affidabile. Pianificalo prima che succeda qualcosa!

Se hai domande a riguardo, contatta il nostro team.

11 + 13 =